Ragusa e Donnalucata

Ragusa e Donnalucata

Ragusa

Ragusa è una meravigliosa città barocca, inserita nella World Heritage List dell’Unesco. Una volta arrivati in vista del centro abitato, ecco la prima sorpresa: non è una sola città, ma due. La parte vecchia, Ibla, dai vicoli stretti e dalle caratteristiche scalinate scoscese, ha come confini ideali le maioliche del campanile di Santa Maria dell’Idria e il polmone verde del Giardino Ibleo a strapiombo sulla vallata sottostante.

Il fascino tutto particolare di Ibla va ricercato nei suoi piccoli dettagli: le case appoggiate le une alle altre, i tetti spioventi dalle tegole colorate che si lasciano sfuggire ogni tanto un campanile, un pinnacolo, la grandiosa mole della cupola di San Giorgio, l’eleganza di chiese e palazzi barocchi e rococò, le orribili smorfie dei mostri di pietra che sorvegliano prospetti e portoni d’ingresso.

Il gioiello verde del Giardino Ible racchiude, tra viali di palme e cedri, la Chiesa di San Giacomo, rimasta miracolosamente intatta dopo il terremoto del 1693. Superando un dislivello di quasi 250 gradini si raggiunge Santa Maria delle Scale, nella parte alta di Ragusa, quella ricostruita a scacchiera dopo il terremoto del 1693, con le lunghe vie che si aprono all’improvviso su potenti scenari tardobarocchi. In piazza San Giovanni c’è il Duomo con la facciata riccamente decorata da intagli e sculture, colonne oversize, lesene bugnate e ben due orologi solari.

Uno misura il tempo in ore italiche (dal tramonto al tramonto), l’altro in ore francesi (da mezzanotte a mezzanotte). Inaspettato il coup de théâtre offerto dal sagrato, sopraelevato rispetto alla piazza sottostante e cinto da una balaustra in pietra pece. Anche all’interno le sorprese non mancano: capitelli scolpiti e dorati, angeli in stucco, dorature di gusto rococò nelle volte, grandi nicchie circondate da statue

Spiaggia Sampieri o Donnalucata

Si tratta di uno dei tratti più belli ed estesi della costa iblea, una spiaggia che si estende per circa 2 km fino al “Pisciotto” unico esempio di architettura industriale (era una fornace di laterizi) del 1900 andato distrutto in seguito a un incendio e reso celebre dalla serie televisiva Il Commissario Montalbano.

Parte della spiaggia è protetta da una piccola area forestale ed è racchiusa da dune sabbiose ricoperte di bassa macchia mediterranea. Il mare pulito e il litorale dove alla sabbia finissima si alternano delle suggestive scogliere fanno di Sampieri una delle mete preferite della stagione balneare. Lungo la spiaggia non mancano gli chalet e i lidi dove potere trascorrere pomeriggi e serate in compagnia.

Per chi lo preferisce è possibile visitare Ragusa durante la mattina e spendere il pomeriggio in spiaggia o viceversa cioè iniziare la giornata a mare e finire con lo spuntino serale nella città barocca o ancora fare solo Modica o addirittura in una sola escursione Modica-Scicli-Ragusa.

Orario e giorno di partenza: da concordare

Durata della escursione: 9 ore circa

Costo: € 40 a persona (dalla 3°all 6° persona in famiglia pagano € 30 ciascuno) Dal prezzo si intendono esclusi eventuali biglietti di ingresso, pranzo e altre spese varie. I preazi si intendono IVA COMPRESA